Olga and Oleg Tatarintsev

431088_564024403641659_1245093039_n

The artists who are usually seen as a couple work seldom together in fact, which is why their joint projects are so important. Olga and Oleg Tatarintsev are rightly considered to stand among the leading followers of minimalist art tradition. Their works can be found in important museums of contemporary art and private collections all around the world.
Their unique position on the art scene of Moscow is justified by the fact that ceramic, their favorite material, is usually excluded from the context of contemporary art. The Tatarintsev couple ruin all stereotypes with the mere fact of their long-lasting activity. Their objects of radically simple form are extremely complex in intellectual content and execution (some of them may take up to one year in the making); they are in the state of dialog with the whole tradition of world art, from Russian avant-garde to the newest post-minimalist sculpture.

I due artisti che di solito sono visti come una coppia lavorano raramente insieme , è per questo che i loro progetti comuni sono così importanti . Olga e Oleg Tatarintsev sono giustamente considerati  tra i seguaci principali della  tradizione minimalista . Le loro opere si trovano nei più importanti musei di arte contemporanea e collezioni private di tutto il mondo.
La loro posizione unica sulla scena artistica di Mosca è giustificata dal fatto che la ceramica ,il materiale con cui preferiscoco lavorare, di solito è escluso dal contesto dell’arte contemporanea . I loro oggetti di forma semplice sono estremamente complessi come contenuto intellettuale ed esecutivo ( alcuni possono richiedere fino a un anno di lavoro) ,e dialogano con tutta la tradizione dell’arte mondiale , dall’avanguardia russa alla nuova scultura post – minimalista .

Oleg Tatarintsev,Born: 1966 , Baku, Azerbaijan
Olga Tatarintsev,Born: 1967 , Ucraina

The Maximum Exclusions (2011):

unites 10 objects that present main stages in the creative career of the artists, along with several paintings. Among the exhibits are well-known sculptures, such as Segments, Road, and Steps, which speculate on different notions like parts and whole, structure and chaos, free growth of elements and their subordination to a precise plan, or repetition of similar fragments. Tatarintsev’s objects are realized with the help of an easily recognizable geometry, but also with color, which is an essential component in their art. In their sculptures, architectonics combines with painterly principles that turn the cold monumental objects into living works of art.

The Maximum Exclusion (2011):

riunisce 10 oggetti che presentano tappe principali della carriera creativa degli artisti , insieme a diversi quadri . Tra gli oggetti esposti ci sono delle sculture ben note , come i segmenti , Road, e Steps , che speculano su diverse nozioni come le parti e l’insieme , la struttura e il caos , la libera  crescita degli elementi e la loro subordinazione su un piano preciso o la ripetizione di frammenti simili. Gli Oggetti  sono realizzati con l’ausilio di una geometria facilmente riconoscibile , ma anche con colore , che è un componente essenziale nella loro arte .

tatarincevi_01_auto_450_jpg

olga e oleg
tatarincevi_02_auto_450_jpg

http://www.mmoma.ru/en/exhibitions/tverskoy/

No comment (2013) :
Pop-off-art-Gallery-Moscow-Berlin.-Olga-and-Oleg-Tatarintsev-Russia.-No-comment.-2013.-Chamotte-glaze.-10-pieces.-30-000-Euro.-Copyright-Pop-off-art-Gallery-Moscow-Berlin.

 

http://ot2.ru/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...